Dove sono i vostri uomini? Perchè non sono qui ora a cercare la vostra mano? Perchè non guardano addormentarvi? Perchè non ricacciano continuamente il desiderio di stringervi forte nella paura di svegliarvi? Perchè non si rifugiano in voi? Non hanno nessun dio da benedire per ogni minuto che è stato concesso loro per avervi? Perchè non si mortificano d’avere così poco da donarvi? Perchè non sono i vostri padri nella paura, figli nello sconforto, maestri nello stupirvi, allievi nell’amarvi, compagni nel giocare, fratelli nel confidarsi, amici nel consigliarvi, amanti nello sconvolgervi? Perchè non ricordano la brezza che tirava il giorno in cui vi hanno sfiorato la mano per la prima volta? Perchè non soffrono il vostro dolore? Da che parte trabocca la loro passione per voi? Dove annusano il vostro profumo? Dov’è la loro fame del vostro collo? Chi impedisce loro di affogare delle vostre labbra? Perchè non respirano con la vostra bocca? Quale altra pelle sanno punteggiare di brividi? Quale altro corpo sanno scolpire bendati? Perchè non urlano il vostro nome e non parlano di voi a qualsiasi sconosciuto incontrato per strada? Perchè non si strozzano con le parole che descrivono il loro amore e che non pronunciano? Perchè non si spaventano di quanto sono completamente abbandonati a voi? Perchè non si impressionano della vostra enormità? Perchè non disegnano il vostro viso su ogni muro? Dove possono sentirsi a casa, se non nel vostro corpo ancora caldo? Perchè non sognano di ballare con voi ogni sera? Perchè non desidererebbero essere intonati per cantarvi le istruzioni del tostapane? Non vorrebbero aver suonato ogni musica che amate, scritto ogni libro su cui avete pianto? Non vorrebbero aver inventato loro ogni gioco che vi ha fatto ridere da piccole? Perchè non stanno mettendo in scena i vostri sogni? Perchè non sanno diventare loro stessi tutto ciò che desiderate? Non si impauriscono nel sentire per voi quell’amore che nemmeno credevano di poter provare?
Perchè, chi, dove, quando e cosa sono e saranno se non sono e non saranno i vostri uomini?