SchifanoiaStreeT

Tanto per avere un muro dove pisciare i pensieri……………………………………………………………. La vita dura dei blog al tempo di Facebook

Visualizza gli articoli taggati con parole

Con il mare proprio sotto casa mia Il mio destino in fondo quale vuoi che sia Ho scelto la mia vita libera Può darsi che non torni più Del mio ricordo fanne un po’ quel che vuoi tu Ho scelto la mia vita libera Può darsi che non torni più Del mio ricordo fanne un [...]

Che questa sia l’epoca delle cose assurde ormai è chiaro e lampante. Roba tipo far parte della famiglia Forrester che trasferitasi a Dallas fa un incidente con la limousine dei Dinasty e sfonda CentoVetrine. Avevo cominciato a prenderle una per una come si suol dire di buzzo bono, quasi divertito. In mezzo a queste cose [...]

Uno prende e convive con le sue fissazioni che potrebbero essere, ad esempio, il cd di un cantautore pazzo -anche solo per il fatto che ha una laurea in chirurgia- che risuona nel lettore fino alla nausea, oppure i libri, gli appunti, i DVD, gli schizzi su pezzi di carta igienica di uno scrittore che [...]

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Padre nostro che sei nei cieli sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai noistri [...]

Che cosa posso dirvi di più che non sia già detto da quest’immagine? Tanto e nulla, specie in questa mattinata blanda, ma serena, in cui mi sento l’unica voce attiva del PIL italiano accumulato quest’oggi… e internet mi conforta a brevi sorsate, visto che la rete aziendale è praticamente piantata. Gulp. Grazie a quanti hanno [...]

Leggete? Si? No? Quanto? Che cosa? Perché? Vi piace? Vi prendono mai attacchi di ?ansia da Feltrinelli?, cioè entrare in un superipermegabookstore e voler leggere TUTTO e ADESSO e apprendere migliaia di informazioni, storie, pareri, figure poetiche, ricette, luoghi, gemiti? A me leggere piace un monte, ma non ho una mazza di tempo? e soprattutto [...]

Voglio vivere ancora duecentocinquanta anni. Vivere da lucertola, strisciare sui muri al sole, sdraiarmi nel prato a zampe in su e pensare che il cielo non esiste, è un fazzoletto azzurro sugli occhi. Voglio scappare da scuola, correre ancora nella biblioteca sotto i portici, a leggere i libri che non dovevo leggere, i cui autori [...]